Il 7 febbraio 2017 alle 18:30 presso il Parlamento Europeo a Bruxelles si è tenuta la presentazione del Rapporto delle attività degli END Italiani 2016, curato dal Direttivo del Clenad Italia, avente per tema principale l'azione amministrativa in una prospettiva europea e il ruolo degli Esperti Nazionali Distaccati.

Il Presidente del CLENAD Italia Giuseppe Spera ha aperto i lavori, dando la parola per il benvenuto all'europarlamentare Herbert Dorfmann che ha ribadito il ruolo fondamentale che gli END possono rappresentare per le autonomie locali quali ambasciatori dell’Italia nell’amministrazione europea, auspicando che al loro rientro nelle amministrazioni di provenienza svolgano il ruolo di “amministratore dell’Europa a casa propria”. Ha inoltre evidenziato la necessità di una riflessione su come incoraggiare sistemi di avanzamento di carriera per coloro che hanno fatto esperienza all’interno delle Istituzioni europee. Secondo Dorfmann, infatti, oggi più che mai è cruciale conoscere il funzionamento dell’amministrazione europea per operare ad alti livelli.

Leggi tutto: Racconto della presentazione del Rapporto annuale 2016

Giuseppe Spera

A distanza di circa due anni dall’entrata in vigore del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 184 del 2014, è possibile trarre alcune indicazioni sostanziali in merito all’effettiva attuazione delle disposizione relative alla figura dell’Esperto nazionale distaccato. Su questo fronte, il CLENAD Italia è particolarmente attento nel monitorare, attraverso il continuo feedback degli esperti nazionali ancora in servizio presso le istituzioni europee e di quelli che hanno fatto rientro al termine del loro mandato, il processo applicativo del decreto.

Leggi tutto: Il messaggio del Presidente del CLENAD Italia

"La dimensione montana ed ambientale delle Strategie Macro-Regionali: focus sulla Strategia Alpina e Adriatico-Ionica"

 

Martedì 16 maggio si è tenuta la prima delle "Conferenze a mezzogiorno" organizzate dalla Provincia Autonoma di Trento e dal CLENAD Italia presso la Rappresentanza a Bruxelles della Regione Europea Tirolo-Alto Adige-Trentino. Tali Conferenze rientrano nel quadro della collaborazione tra CLENAD Italia e la Provincia Autonoma di Trento, avviata con la presentazione al Parlamento Europeo del Rapporto END 2016, la cui pubblicazione ha ricevuto il patrocinio dalla Provincia stessa.

 

Le "Conferenze a mezzogiorno" sono simposi in italiano di breve durata - un'ora circa - che si tengono a ora di pranzo e si propongono di affrontare tematiche specifiche relative all'Unione Europea (UE). Tali tematiche vengono presentate da un Esperto Nazionale Distaccato esperto nella materia e poi discusse con i partecipanti alla Conferenza, presenti tanto fisicamente quanto collegati in videoconferenza, solitamente rappresentanti di enti e organizzazioni italiane o altri Esperti Nazionali Distaccati interessati.

 

Tali Conferenze sono state organizzate anche in passato dal CLENAD Italia in cooperazione con altre Regioni ed enti pubblici italiani con esiti molto positivi. Il fatto che tale tradizione venga mantenuta tutt'oggi dimostra il grande interesse e il successo delle stesse.Seguendo la struttura tipica di queste Conferenze, dopo un saluto introduttivo di Valeria Liverini, Direttrice dell’Ufficio per i Rapporti con l’UE della Provincia di Trento, Valentina Perrotta, Presidente del CLENAD Italia, ha brevemente illustrato gli obiettivi e le attività principali del CLENAD International e del CLENAD Italia. Giacomo Luciani, Esperto Nazionale Distaccato da Eurac Research presso la Commissione Europea - DG Ambiente, ha quindi presentato le Strategie Macro-Regionali dell'UE, focalizzandosi sulle Strategie in cui è coinvolta l'Italia, ossia la Strategie dell'UE per la Regione Alpina e la Strategia dell'UE per la Regione Adriatico – Ionica, ed in particolare sulla dimensione montana ed ambientale di tali Strategie (per maggiori informazioni al riguardo si rimanda alla presentazione).

 

All'intervento di Giacomo Luciani è poi seguito un dibattito, nell'ambito del quale sono stati discussi più nel dettaglio alcuni aspetti legati all'attuazione delle Strategie Macro-Regionali. Hanno partecipato alla Conferenza vari rappresentanti della Provincia di Trento, sia in sala che via video conferenza da Trento, oltre a rappresentanti di altre autorità regionali/locali italiane e diversi Esperti Nazionali Distaccati presso le Istituzioni dell'UE.

 

 

Leggi tutto: Conferenze a mezzogiorno - Primo appuntamento 2017

"H2020 - Bandi Spreading Excellence and Widening Participation: Twinning and COST"

Nella giornata di mercoledì 31 maggio, presso  la Rappresentanza della Regione europea Tirolo – Alto Adige – Trentino, si è tenuta la seconda delle quattro “Conferenze a mezzogiorno” promosse  durante il corso del 2017 dalla collaborazione tra la Provincia autonoma di Trento e il CLENAD Italia, la sezione italiana dell’organizzazione degli Esperti Nazionali Distaccati (END) presso le Istituzioni europee e gli altri organismi dell’Unione europea.

 

L’intervento di Annamaria Zonno, Esperto Nazionale Distaccato presso la Commissione Europea, DG RTD, Unità B5, si è focalizzato sul tema "H2020 - Bandi Spreading Excellence and Widening Participation: Twinning and COST". “Spreading Excellence and Widening Participation” è la componente del programma Horizon2020 che mira a  diffondere l’eccellenza e allargare la partecipazione nel campo della ricerca e dell’innovazione. Suo obiettivo e' quello di rafforzare le capacita' scientifiche e di networking di istituzioni ubicate nei Paesi “widening”, ossia nei Paesi membri dell’Unione Europea e in quelli ad essa associati che in questo settore possiedono performance inferiori rispetto alla media europea (Bulgaria, Croazia, Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia e Ungheria; Albania, Bosnia ed Erzegovina, Fær Øer, Moldavia, Montenegro, Repubblica di Macedonia, Serbia, Turchi e Ucraina).

 

“Twinning”, che ricade sotto “Spreading Excellence and Widening Participation”, ha l’obiettivo generale di rafforzare uno specifico ambito di ricerca individuato da un’università o da un’organizzazione di ricerca collocata in un Paese “widening”  attraverso la sua collaborazione con almeno due istituti leader a livello internazionale ubicati in altri Stati membri. Tale azione, dotata di un budget totale di 20 milioni di euro, sostiene diverse attività come  scambi di personale di breve periodo, visite di esperti e formazione di breve durata, workshop e la partecipazione a conferenze. Al bando, che chiuderà il 15 novembre 2017, possono essere presentati progetti di massimo un milione di euro e dalla durata massima di tre anni.

 

Maggiori informazioni si trovano al seguente link: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/index.html.

http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/topics/widespread-05-2017.html

 

Il programma “COST”, European Cooperation in Science and Technology, è il più vecchio ed esteso programma intergovernativo europeo per la cooperazione nei settori della scienza e della tecnologia. È attualmente finanziato dagli Stati partecipanti (50%) e dal programma Horizon2020 (50%) e viene gestito dall’Associazione COST. Una delle caratteristiche principali del programma, che coinvolge 36 Paesi, consiste nell’essere aperto a tutti gli ambiti scientifici e tecnologici e ad ogni tipo di ricercatore operante nel privato, nelle università o nei centri di ricerca. Tale programma viene implementato attraverso azioni che hanno l’obiettivo principale di rafforzare le capacità di networking dei partecipanti, almeno 5 partner provenienti da 5 Paesi diversi, sostenendo le seguenti attività: workshop, conferenze, scuole di formazione, missioni scientifiche di breve durata e attività di disseminazione.  Le azioni ricevono un supporto annuale di 130 mila euro e hanno una durata quadriennale. Ci sono diversi modi per partecipare: oltre a poter presentare in ogni momento dell’anno una nuova proposta, che sarà valutata nella selezione primaverile o autunnale, è possibile aggregarsi ad azioni esistenti o divenire esperti.

 

Sono disponibili maggiori informazioni al seguente link: http://www.cost.eu/participate/open_call.

 

Leggi tutto: Conferenze a mezzogiorno - Secondo appuntamento 2017